Consigli utili per la cura

State utilizzando pregiate stoviglie e bicchieri eleganti di Rosenthal o posate in acciaio placcato argento di Rosenthal Meets Versace. È bello prendersi cura con amore di prodotti di qualità. Qui potrete scoprire tutto ciò che unisce un buon design e una buona cura.

Consigli per la pulizia e la cura: Porcellana

I danni più comuni si verificano quando si mettono e si tolgono gli oggetti dalla lavastoviglie, ecco perché le stoviglie andrebbero disposte al suo interno in modo che non possano sbattere tra loro. Per lavare la vostra porcellana decorata, guardate bene i simboli sul marchio di controllo del lavaggio, che trovate anche nel nostro shop online e nei listini dei prezzi.

Resistente al lavaggio in lavastoviglie

I colori di questo decoro vengono fusi nella glassatura a oltre 1000°C. Pertanto la glasatura si ammorbidisce e il decoro affonda al suo interno. Il colore e la luminosità diventano indistruttibili e il decoro è resistente ai graffi e alle abrasioni. I decori in metallo prezioso, a causa delle proprietà naturali del materiale, non sono tuttavia completamente resistenti ai graffi. Questo decoro è stato testato dall'Institut für Werkstofftechnik (Instituto di tecnologia dei materiali, IWT) di Rosenthal GmbH. Può essere quindi lavato senza problemi in lavastoviglie.

 Bone China lavabile in lavastoviglie

La superficie di Bone China è tecnicamente un tipo di vetro e va quindi trattato come tale. Rispettate le seguenti avvertenze: Qualora si presentino dei depositi sulla superficie, si tratta in molti casi di depositi ostinati che non è sempre possibile rimuovere in lavastoviglie. Nel corso del tempo, tali depositi si intensificano, creando una pellicola relativamente sottile ma molto ostinata, favorita ad esempio da stoviglie particolarmente sporche, acqua corrente dalla durezza elevata o detergente non ben dosato. In generale si può dire che i depositi sulle smaltature in porcellana e sul vetro si possono evitare solo con un uso ottimale di acqua, addolcitore di acqua, detergente e brillantante. Nella maggior parte dei casi, questi depositi si rimuovono con un detergente liquido per porcellana o vetroceramica per piani di cottura Ceran. Solitamente non si verificano danni alla smaltatura. Se i depositi sono diventati un tutt’uno con la superficie, la loro rimozione può talvolta risultare molto difficile o addirittura impossibile. In caso di porcellana dura e Bone China, per la resistenza in lavastoviglie, vale il principio “più il materiale è duro e poco poroso, più è resistente in lavastoviglie”.

 Adatto al lavaggio in lavastoviglie

I colori di questo decoro vengono fusi nella glasatura a temperature superior a 750°C. Grazie all'utilizzo di colori particolarmente resistenti si ottiene un legame talmente saldo con la glasatura che la lavastoviglie difficilmente potrà danneggiare il decoro. Lavaggi di prova effettuati presso l'Institut für Werkstofftechnik (IWT) di Rosenthal GmbH hanno dimostrato l'ottima resistenza del decoro. Il servizio può essere lavato in lavastoviglie con ciclo di lavaggio delicato (55°C). Osservare le indicazioni del produttore della lavastoviglie e del detersivo in relazione all'idoneità dei loro prodotti.

 Decori pregiati

In questo decoro assume particolare importanza l'aspetto della porcellana, ovvero la sua forma artistica. La possibilità di effettuare il lavaggio in lavastoviglie passa in secondo piano. L'utilizzo di colori pregiati e la loro delicata applicazione sconsigliano vivamente il lavaggio in lavastoviglie. Questo decoro è stato testato dall'Institut für Werkstofftechnik (Istituto di tecnologia dei materiali, IWT) di Rosenthal GmbH. Il servizio deve essere lavato esclusivamente a mano.

 Adatto al microonde

La porcellana può essere utilizzata senza problemi nel forno a microonde.

Consigli per la pulizia e la cura: Vetro

In base al tipo di bicchiere e di decorazione, si consiglia eventualmente il lavaggio a mano, per mantenere inalterata la bellezza dei vostri bicchieri. I bicchieri particolarmente sottili o a stelo lungo possono inoltre rompersi più facilmente in lavastoviglie, rispetto a un lavaggio manuale.

 

 Bicchieri resistenti in lavastoviglie

Nella lavastoviglie, i bicchieri non dovrebbero essere lavati a una temperatura superiore a 60°C, utilizzando un detergente delicato. Disporre i bicchieri in modo stabile nel cestello così da evitare che urtino e si tocchino tra loro. Una lieve inclinazione dei bicchieri permette all’acqua di lavaggio di scorrere via facilmente.

 Bicchieri da lavare a mano

Detergenti aggressivi e calore estremo in lavastoviglie causano una rapida sbiaditura delle stampe colorate, delle decorazioni in oro e platino. Pertanto, lavate i bicchieri stampati solo a mano con un detergente delicato. In caso di cristallo al piombo o vetro spesso, il lavaggio deve essere effettuato con acqua tiepida. Per il lavaggio a mano, non mettere mai nel lavello due o più bicchieri contemporaneamente, per evitare che si graffino tra loro. Al termine del lavaggio, asciugare subito i bicchieri. In caso di bicchieri a calice, non ruotare lo stelo per lucidare il calice.

Consigli per la pulizia e la cura: Posate

Per la cura e la pulizia delle vostre posate, è importante regolarsi in base al materiale con cui sono state realizzate. In linea di principio, le nostre posate in acciaio e argento sono adatte per il lavaggio in lavastoviglie. Tuttavia, possono subire l’azione di agenti esterni che non si verificano invece se vengono lavate a mano, pertanto si consiglia il lavaggio a mano. Le posate con doratura, a causa della delicatezza del materiale, devono essere trattate a mano.

  Posate in acciaio inox e posate in PVD lavabili in lavastoviglie

Le posate in acciaio inox e quelle con rivestimento in PVD (physical vapour deposition) sono lavabili in lavastoviglie, tuttavia si consiglia di lavarle a mano. Lavando le posate in lavastoviglie potrebbero essere sottoposte ad agenti esterni che non si hanno invece con il lavaggio a mano. Detergenti aggressivi, posate sporche lasciate per giorni in lavastoviglie, temperature elevate, ecc. sono alcune delle molte cause che portano alla formazione di macchie o corrosione, soprattutto sulle lame dei coltelli.

Rispettate i seguenti consigli per la cura delle posate: I residui di cibo contenenti sale o acidi (ad es. maionese, salsa di pesce, aceto) possono opacizzare le posate. Soprattutto in caso di coltelli è molto importante lavarli subito dopo l’utilizzo. Per il lavaggio in lavastoviglie, disponete sempre le posate nel cestello con le impugnature rivolte verso il basso, in modo tale che i pezzi uguali, ad es. i cucchiai, non scivolino l’uno dentro l’altro. Subito dopo il termine del programma di lavaggio, togliete le posate dalla lavastoviglie e asciugatele, anche se sembrano asciutte. Rimuovete subito eventuali macchie rimaste. Non lasciate mai nella lavastoviglie posate umide. Non lavate mai in lavastoviglie le posate in acciaio inox insieme a quelle argentate o in argento. L’argento verrebbe graffiato dall’acciaio, che è più duro, e la posata in acciaio può arrugginire.

Le posate in acciaio inox che si sono macchiate in lavastoviglie devono essere pulite con un detergente per acciaio non abrasivo.

  Posate argentate

Le posate in argento sono lavabili in lavastoviglie, tuttavia si consiglia di lavarle a mano. È più facile conservare la brillantezza delle posate in argento, se queste vengono utilizzate ogni giorno. L’argento che non viene usato diventa marroncino, bluastro, fino a mostrare macchie nere oppure si scolorisce, si “opacizza”. Il motivo è la particolare sensibilità della superficie in argento rispetto ai gas contenenti zolfo, presenti nell’aria ambientale. Analogamente, l’argento si opacizza al contatto con residui di cibo contenenti zolfo, come il tuorlo dell’uovo, la senape, le cipolle, legumi, pesce e marinature. Trattate gli scolorimenti solo con detergenti antiappannamento, che si trovano nei negozi specializzati in varia forma: come liquido in cui immergere l’oggetto, oppure come panni o paste specifiche. Conservate l’argenteria in un cassetto per posate predisposto allo scopo, oppure copritela con un panno in feltro appositamente impregnato.

Per l’argento, le condizioni in lavastoviglie sono più sfavorevoli rispetto al lavaggio a mano. L’appannamento dell’argento viene favorito da residui di cibo, temperature di lavaggio, durata del lavaggio e sostanze ossidanti presenti nel detergente. Inoltre, le posate in argento non devono essere mai lavate in lavastoviglie insieme alle posate in acciaio inox per evitare possibili corrosioni da contatto.

Indipendentemente dal fatto che l’argento si sia opacizzato nel cassetto, durante l’uso o in lavastoviglie, eventuali patine colorate devono essere rimosse a mano utilizzando un detergente specifico per argenteria lievemente abrasivo e panni per la cura dell’argenteria e/o saponi od ovatta specifici per argenteria. In questo modo si garantisce che la patina che abbellisce l’argenteria resti intatta.

 Lavaggio a mano delle posate dorate

Le posate dorate si distinguono per la superficie pregiata e brillante. Per la doratura, sulle posate viene utilizzato finissimo oro duro mediante elettrolisi. Lavate subito le posate dopo l’uso. Non lasciate seccare residui di cibo o altri liquidi sulle posate, perché questi potrebbero attaccare il rivestimento in oro. Rimuovete lo sporco ostinato con un panno morbido, con un detergente delicato e con acqua tiepida. Successivamente, mettete in ammollo le posate in acqua tiepida-calda con un detergente delicato, fino a quando la sporcizia non si stacca dalla superficie. Pulite a fondo gli spazi tra i rebbi delle forchette e lavate tutta la superficie di ogni posata dall’alto verso il basso con acqua pulita.

Asciugate bene ogni posata con un panno da cucina morbido. Sulle posate lasciate asciugare all’aria restano spesso delle macchie di acqua. Custodite le posate in un luogo pulito e asciutto, preferibilmente in una cassetta apposita, per evitare opacizzazioni. Lucidate le posate una o due volte l’anno con lucidante specifico per posate dorate. Evitate di usare sempre le stesse posate. In questo modo le posate “invecchieranno” in modo omogeneo.

Consigli per la pulizia e la cura: Cornici

L’assortimento Rosenthal viene arricchito di nuove collezioni per interni e lifestyle, che, grazie ai pregiati arredi di design e alla preziosa argenteria da tavola, offrono molto di più di classiche decorazioni. A seconda del materiale usato per i prodotti, si consigliano una cura e una pulizia accurate, per evitare un’inutile usura dei pregiati materiali.

Lavaggio a mano delle cornici

Tutte le nostre cornici sono protette contro l’appannamento, non è quindi necessario pulirle. Quindi non pulite mai un articolo protetto contro l’appannamento con detergenti per argenteria. È sufficiente rimuovere la polvere o effettuare la pulizia con un normale panno morbido, e la vostra cornice brillerà a lungo.

OOPS! The browser you are using is no longer supported.

Browse Rosenthal.com using the latest version of Microsoft Edge, Chrome, Mozilla Firefox or Safari and prepare to dive into an extraordinary beauty experience.